Un bisogno necessario

Posso vedere un uomo soffrire

E non patire?

Posso vederlo annegare nelle sue lacrime

E non porgergli un fazzoletto per asciugare il suo mare?

Posso vedere un uomo mandare giù un boccone crudele

E non dargli almeno un dolcino?

Può un figlio veder la madre

E non legarsela al petto

Nell’atto di morire?

No. Questo non è possibile.

Egli è colui che inocula la compassione.

Egli è colui che gronda di amore

Egli è colui che sa tutto, giudica e spaventa.

Non un sospiro, senza che non sappia

Non un’ingiustizia senza che Lui non si accigli

Non un sospiro, senza che non senta.

E allora Dio, perché al mondo muoiono i bambini?

E allora perché al mondo ci sono così tante malattie

Da colmare gli oceani?

Perché gli innocenti annegano,

e i crudeli gioiscono?

No dio, tu non ci sei…

No dio, tu non sei un vero Dio.

Eppure senza di te, chi si invocherebbe

nelle notti nere da non prender sonno?

Chi si pregherebbe per chiedere conforto?

Nell’uomo, no, non di certo!

Siamo zattere senza vele verso un orizzonte

Che non abbiamo scelto,

lanciate alle deriva,

tra le spume del tempo

Senza volto, come il tuo,

che svanisci quando c’è più bisogno,

illusione

necessaria…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...