I numeri del Covid vanno dati!

Ultimamente si sta assistendo ad uno strano fenomeno mediatico. Da quando i contagi sono in forte aumento, qualche infettivologo televisivo dando i numeri, chiede che essi non vengano dati. Parlo ovviamente del numero giornaliero dei contagi, perchè creerebbero ansia e non allerta. Tra questi guru il più agguerrito è un certo Bassetti.

Bassetti non capisce o finge di non capire che tutti i portatori di Covid vanno contegiati e non solo quelli che hanno sintomi gravi, per il solo fatto che seppur asintomatici possono contagiare, specie negli ospedali. Per questo anche se entrano con un braccio rotto, ma sono portatori sani, non vanno assolutamente mischiati con gli altri malati, se non si vogliono creare focolai negli ospedali.

Il genio di Bassetti farebbe quindi bene a starsi zitto e dire che gioco sta facendo lui, e tutti quelli che gli hanno dato tutta questa importanza. La verità è che il Covid in Italia sta cavalcando di nuovo, ma non lo si vuole ammettere per ragioni innanzitutto economiche. Così eliminando i dati si elimina anche il problema. Peccato che però i malati non sono dei numeri che se non dati sanano per magia.

Ma vallo a spiegare a quelli che sostengono che sia solo un’influenza. Forse lo diventerà, ma ancora non lo è. Quindi nel frattempo vacciniamoci (per abbassare la possibilità di ammalarci e di andare ad affollare reparti o peggio le terapie intensive, così da impedire a chi ha avuto un infarto o vittima di un incidente la possibilità di essere curato).

Certo ammettiamo che il discorso del Green Pass è stato sbagliato. Si doveva dire vaccinatevi ma continuate a proteggervi. Invece si sono dannati l’anima esaltando i poteri magici del Green Pass. Poteri che ovviamente non ha e non poteva avere perchè questi vaccini sono utili innanzitutto per impedire un’evoluzione grave della malattia, ma non impediscono di contrarre il virus seppur limitando la sua contagiosità.

Purtroppo chi si nutre di complotti e complottismo non riesce ad accettare la complessità del discorso. Eppure sarebbe così semplice. Semplice come ammettere che la scienza rimane la soluzione migliore in campo medico, seppur come tutti sanno la medicina non è una scienza perfetta. Ma meglio essa che affidarsi ad un mago o a un cretino che tratta la questione con idee risibili, irrazionali, non fondate scientificamente.

Naturalmente di teorie ce ne sono quante volete, ma un’idea va validata con i dati. Ed è certo che i vaccini hanno abbassato la mortalità. Purtroppo però siamo di fronte ad un nemico ostico a farsi ingabbiare perchè muta, come normale nella sua natura di virus.

Per ora abbiamo tentato la strada dei vaccini e risultati ne abbiamo ottenuti. Però se le cose continuano a mettersi male, rimarrà solo una cosa da fare. Convivere con le mascerine nei luoghi affollati e investire tantissimo nella sanità pubblica, costruendo nuove strutture e assumendo più medici e infermieri.

Ecco questo è stato il secondo errore di questo governo (il primo è stata la cattiva comunicazione sul green pass). Si è preferito puntare ciecamente tutto sui vaccini e ora vogliono risolvere il problema mettendo la sporcizia sotto il tappeto. Ma non funziona così caro Bassetti. Non funziona così. La realtà prevale sempre sulle strategie meramente comunicative o peggio manipolatorie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...